La diffamazione su Facebook è aggravata (dal mezzo della pubblicità)

facebook, social, network, diffamazione, ingiuria, insult,

Oggi molti pensano (compreso qualche nostro cliente) che la diffamazione su Facebook sia meno grave di quella “reale”, ma è esattamente il contrario

Lo ha recentemente chiarito la Corte di Cassazione (Sentenza n. 4873/2017), individuando, quale aggravante intrinseca alla diffamazione sul famoso Social Network, quella del “mezzo della pubblicità“.

E’, dunque, vero che la diffamazione su Facebook (o simili) è reato meno grave di quello commesso “a mezzo stampa” (ben più pesante in termini di pena), ma si tratta pur sempre di reato. E di reato aggravato.